ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Gruppo Cap avvia un progetto di partecipazione e coinvolgimento dei cittadini-Voto Venezia: Baretta, 'faremo opposizione rigorosa, apporto Zaia determinante'-Immobili: Palenzona (Prelios), 'settore è strategico, serve contesto favorevole'-Roma, riparte da Anagnina e Cipro l'iniziativa '+Ricicli +Viaggi' di Atac-Voto Toscana: Parrini, 'grande risultato Pd e recupero centrosinistra'-Voto Toscana: Parrini, 'grande risultato Pd e recupero centrosinistra' (2)-Festival Nazionale dell’Economia Civile, al via il 25 settembre-Referendum: Istituto Cattaneo, meno parlamentari ma raddoppio di seggi per Fdi (2)-**Voto Veneto: politologo Feltrin, 'Zaia leader nazionale se coltiva consenso fuori regione'** (2)-M5S: Taverna accelera, 'voce a territori, attivisti scelgano delegati Stati generali'-Servizi: Conte al Copasir, apertura su 'ritocchi' norma rinnovo vertici (2)-Pd, Orfini: "Basta andare a rimorchio"-Welfare, Dallaglio (Cerved): 'Quello aziendale esce irrobustito da esperienza Covid'-Rapporto Generali Italia, con emergenza Covid salto di qualità al welfare aziendale-Rapporto Generali Italia, con emergenza Covid salto di qualità al welfare aziendale-Tumori: Associazione pazienti, arriva Carta diritti malati cancro stomaco-Tumori Gastrointestinali: le Associazioni dei pazienti lanciano la “Carta dei Diritti”-Welfare, Sesana (Generali): 'E' leva per ripresa sostenibile del Paese'-Welfare, Sciacca (Generali): 'Imprese hanno reagito prontamente in emergenza Covid'-Servizi: Conte al Copasir, apertura su 'ritocchi' norma rinnovo vertici

Vacanza botanica

Condividi questo articolo:

Un resort delle Fiji lancia un programma di educazione alla botanica per gli ospiti

Per i viaggiatori che vogliono saperne di più sull’ambiente che stanno visitando, il Jean-Michel Cousteau Resort, una delle principali proprietà di eco-lusso presente delle Isole Fiji, offre un vero aiuto per i suoi ospiti: un programma (recentemente ampliato) per l’educazione botanica.

Gli ospiti del resort, infatti, possono fare visite guidate, dove gli vengono spiegate le piante medicinali e quelle commestibili, mentre gli vengono raccontate più di 120 specie di flora e di fauna che vengono incluse in questa passeggiata, comprese le palme rare. L’iniziativa rientra in un obiettivo più ampio che si occupa della protezione dell’ambiente naturale dell’isola, della sua tradizione e delle sua cultura.

Ad esempio, la corteccia e gli steli dei fiori della Fagraea berteriana vengono pressati al fine di produrre un liquido che viene usato per trattare l’asma e altri problemi respiratori. Ma non solo: i Fiji asciugano e bruciano un bambù detto «bitu» per poi mescolarne le ceneri con olio di cocco per curare le ustioni. Per non dire che il liquido del piccolo albero tropicale Syzygium gracilipes o «leba» viene utilizzato per aumentare la fertilità.

Anche i bambini possono partecipare a programmi di agricoltura biologica, vestirsi con divise da chef e aiutare a preparare i propri pasti – anche perché nel giardino biologico del resort prosperano piante commestibili come papaia, guava, taro e avocado.

Il resort si occupa anche delle palme rare endemiche delle Figi. La maggior parte di queste sono in pericolo di estinzione o addirittura già estinte, ma un esperto di orticoltura sta lavorando con il resort per far rivivere queste palme e ripopolarne il territorio delle Fiji.
Insomma: cultura, natura e tradizione, tutte immerse nell’eco-lusso di questo resort. 

 

Questo articolo è stato letto 10 volte.

eco-resort, educazione botanica, piante, resort, Studiare, studio piante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net