ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Liberalizzazioni, i tassisti d’Italia protestano ancora oggi a Roma

Condividi questo articolo:

I tassisti protestano contro le liberalizzazioni delle licenze. E a Roma le stazioni dei taxi risultano vuote. Disagi anche a Fiumicino per i passeggeri che sono arrivati nella Capitale

Si apre un’altra giornata di proteste per i tassisti. La protesta riguarda il decreto sulle liberalizzazioni che a detta dei tassisti peggiorerebbe le loro condizioni di lavoro. Dopo aver trascorso la giornata di ieri a manifestare sotto Palazzo Chigi, i tassisti si spostano oggi al Circo Massimo per prendere parte ad un’assemblea, in vista dell’incontro nel pomeriggio tra i sindacati della categoria e il Governo.

Il Governo, in queste ore, ha promesso che in settimana verrà approvato un decreto ad hoc per la categoria dei guidatori di taxi. Ma non basta ai tassisti, che sono arrivati da tutta la penisola italiana per gridare il loro no alla liberalizzazione delle licenze lavorative. E minacciano uno sciopero inoltrato se qualcosa non dovesse cambiare. Il clima, nel frattempo, si fa sempre più teso. Al Circo Massimo si sono verificati lanci di petardi e insulti contro il presidente del Consiglio, Mario Monti.

Intanto se a Roma si va alla ricerca di un taxi è difficile trovarne uno. Si moltiplicano i disagi per la città. Le stazioni dei taxi risultano vuote. E a Fiumicino i passeggeri, dopo aver aspettato anche per un’ora, hanno deciso di raggiungere Roma servendosi dei bus e dei treni. 

(GC)

Questo articolo è stato letto 2 volte.

assemblea tassisti circo massimo, liberalizzazioni licenze tassisti, protesta tassisti, tassisti, taxi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net