Gas: Russia blocca progetto South Stream?

Condividi questo articolo:

Putin minaccia di bloccare il progetto del South Stream, ma Renzi non si preoccupa

Il progetto South Stream, il condotto di gas che dovrebbe unire direttamente Russia ed Unione Europea, eliminando ogni Paese extra-comunitario dal transito , potrebbe non essere mai realizzato. Il progetto è fortemente  contestato e condizionato dalla procedura di infrazione Ue e così Putin ha minacciato di sospendere la costruzione, anche se l’azienda ‘dichiara di non aver ricevuto alcuna comunicazione di formale interruzione del contratto dal cliente South Stream Transport’. La società precisa che ‘l’attività operativa è pertanto in corso’ e che ‘le modalità di interruzione dei lavori e di eventuale cancellazione sono disciplinate contrattualmente’.

Il probabile stop non preoccupa l’Italia. Meglio, non preoccupa Matteo Renzi: ‘era fortemente contestato e condizionato dalla procedura di infrazione Ue, un progetto che noi non consideriamo fondamentale per l’ Italia, quindi la decisione di bloccarlo non è un elemento di preoccupazione’, ha sostenuto il premier. ‘C’è poi il tema di scelte strategiche con la Russia, i Paesi dell’Est e i Paesi africani, così come l’amicizia strategica che ci lega all’Algeria e porta l’Eni e l’Enel ad essere realtà importanti’.

gc

gas, gas Putin, progetto, progetto South Stream

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net