ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Festival Nazionale dell’Economia Civile, al via il 25 settembre-Referendum: Istituto Cattaneo, meno parlamentari ma raddoppio di seggi per Fdi (2)-**Voto Veneto: politologo Feltrin, 'Zaia leader nazionale se coltiva consenso fuori regione'** (2)-M5S: Taverna accelera, 'voce a territori, attivisti scelgano delegati Stati generali'-Servizi: Conte al Copasir, apertura su 'ritocchi' norma rinnovo vertici (2)-Pd, Orfini: "Basta andare a rimorchio"-Welfare, Dallaglio (Cerved): 'Quello aziendale esce irrobustito da esperienza Covid'-Rapporto Generali Italia, con emergenza Covid salto di qualità al welfare aziendale-Rapporto Generali Italia, con emergenza Covid salto di qualità al welfare aziendale-Tumori: Associazione pazienti, arriva Carta diritti malati cancro stomaco-Tumori Gastrointestinali: le Associazioni dei pazienti lanciano la “Carta dei Diritti”-Welfare, Sesana (Generali): 'E' leva per ripresa sostenibile del Paese'-Welfare, Sciacca (Generali): 'Imprese hanno reagito prontamente in emergenza Covid'-Servizi: Conte al Copasir, apertura su 'ritocchi' norma rinnovo vertici-Gruppo Fedrigoni, Luca Zerbini nuovo managing director paper & security-Coronavirus: Zaia, 'oggi non vedo necessità lockdown, non c'è emergenza'-Tumori: Associazione pazienti, arriva Carta diritti malati cancro stomaco-Autonomia: Zaia, 'Roma non può non tener conto del voto Veneto, percorso tracciato'(2)-Voto Veneto: Zaia, 'non commento Crisanti, si commenta da sé'-Voto Veneto: Zaia, 'consenso da chi di solito non ci vota, non voglio deluderli'

E se avessimo sottovalutato i benefici dell’essere vegetariani?

Condividi questo articolo:

Secondo alcuni nuovi risultati, la dieta vegetariana potrebbe evitare un terzo delle morti premature

A quanto dicono gli scienziati della Harvard University, un terzo delle morti premature potrebbe essere evitato se le persone passassero a una dieta vegetariana. La loro ricerca suggerisce che abbiamo decisamente sottovalutato gli effetti positivi di questo tipo di approccio alimentare.

Come sappiamo, in generale, è proprio il concetto di dieta ad essere sottovalutato, le persone pensano che un regime dietetico sano serva solo a far perdere un pochino di peso quando si pensa che il proprio girovita sia diventato troppo largo, ma il punto non è solo questo: se costruita correttamente, una dieta può risolvere problemi molto grandi. Per quanto riguarda, nello specifico, le diete vegetariane e vegane, secondo i ricercatori statunitensi, faremmo bene ad acquisire un po’ di consapevolezza riguardo ai benefici.

A quanto spiegato da Walter Willet, professore di Epidemiologia e Nutrizione della Harvard Medical School, durante la quarta conferenza internazionale della Città del Vaticano Unite to Cure, i ricercatori hanno proceduto a fare tutta una serie di calcoli sulla questione della mortalità e hanno rilevato che, spostando la dieta delle persone verso un impianto più sano e vegetale, anche se non necessariamente vegano – ma di certo pieno di verdure, legumi e frutta –, si possono ridurre di circa un terzo i numeri riguardanti le morti premature.

Di fatto, il cibo è il motore del nostro corpo e se riusciamo a fornirci gli alimenti più giusti per farlo funzionare inneschiamo tutta una serie di meccanismi virtuosi che comportano un abbassamento dei rischi di quasi tutte le malattie che possiamo immaginare. Basti pensare che non solo nella ricerca, non si parla di aggiungere attività fisica o di smettere di fumare per arrivare a questi risultati, ma oltretutto si parla di tutti i tipi di morte, non solo d quella causata dal cancro.

Questo vuol dire che ci troviamo davanti a calcoli davvero importanti e che, comunque la pensiamo, bilanciare la nostra dieta è sempre l’opzione più interessante.

Questo articolo è stato letto 8 volte.

dieta, dieta vegetariana, salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net