Il ritorno dei topi supermuscolosi

I topi palestrati inviati nello spazio per studiare la perdita muscolare del viaggio interstellare sono ritornati sulla Terra

Una capsula di SpaceX Dragon è recentemente precipitata nell'Oceano Pacifico, portando con sé 1723 Kg circa di carico dalla Stazione Spaziale Internazionale. Un carico che includeva 40 topi, otto dei quali geneticamente ingegnerizzati dagli scienziati per essere estremamente muscolosi.

Ora che sono tornati sulla Terra, questi potenti topi palestrati possono fornire informazioni che potrebbero aiutare gli astronauti umani a rimanere sani nello spazio.

Come raccontato da Ecoseven, i 40 topi sono arrivati sulla Stazione Spaziale Internazionale l'8 dicembre nell'ambito di Rodent Research-19, un esperimento progettato per migliorare la comprensione degli scienziati su come la microgravità influisca sulla perdita di muscoli e ossa.

I ricercatori hanno ingegnerizzato gli otto roditori in modo da non avere la miostatina proteica, cosa che li ha portati ad avere circa il doppio della massa muscolare scheletrica del topo medio. Inoltre, gli astronauti hanno trattato alcuni dei topi non geneticamente modificati a bordo della Stazione Spaziale Internazionale con un farmaco sperimentale che inibisce la miostatina.

Ora che i topi, palestati e non, sono tornati sulla Terra, i ricercatori li possono studiare cercando dei modi per manipolare la miostatina in modo da affrontare la problematica della perdita di muscoli e ossa nei viaggi spaziali e aiutare così la salute degli astronauti sia nello spazio che sulla Terra.

Inoltre, come ha detto il ricercatore Se-Jin Lee in un comunicato stampa, questo permetterà anche di comprendere meglio i meccanismi di inibizione della miostatina per anziani, persone costrette a letto e persone che soffrono di deperimento muscolare in relazione a malattie come AIDS, SLA, cancro e così via.

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER