Meningite: morta insegnante a Milano, scatta profilassi per 115 studenti

Scattata la profilassi anche per docenti e personale non docente

WhatsApp Share

Dopo i quattro casi di meningite registrati nei dintorni di Roma, c'è una nuova vittima: è morta a Milano una professoressa e per questo è partita la profilassi antibiotica per 115 studenti (6 classi) e 99 tra docenti e personale non docente.

Il numero elevato è dovuto al fatto che il 7 febbraio si è svolta, nell’aula magna della scuola, il collegio dei docenti, quindi le persone a rischio sono aumentate.

“Trattandosi di ragazzi con età compresa tra i 15 e i 17 anni, nel corso degli incontri sono state fornite anche indicazioni relative all'offerta regionale gratuita della vaccinazione antimeningococcica prevista per questa fascia di età "e numerosi sono stati i momenti di confronto individuale nel corso dei quali sono stati approfonditi diversi aspetti della profilassi sia antibiotica sia vaccinale”, spiega in una nota l'assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera.

Si tratta di meningicocco di ceppo C e, come ha dichiarato l’assessore: “Nei prossimi giorni si continuerà con l'attività di sorveglianza e si rimarrà disponibili a fornire supporto alle famiglie sia telefonicamente che via mail. Si ringraziano inoltre la dirigente scolastica e lo staff della scuola per la disponibilità e la fattiva collaborazione".