Zika, primo caso in Europa

In Spagna è nato un bimbo affetto da microcefalia

WhatsApp Share

Il virus Zika colpisce per la prima volta in Europa, nella penisola iberica. Una donna che è stata infettata all’estero ha partorito un bimbo affetto da microcefalia. Nonostante i medici avessero rilevato a maggio la presenza della malformazione i genitori hanno deciso comunque di tenerlo.

Secondo i sanitari dell’ospedale Vall d'Hebron di Barcellona i segni vitali del neonato sono normali e stabili.
La Spagna ha avuto 190 casi noti di infezione da virus Zika fino ad oggi, secondo il ministero della Salute. Di questi, 189 sono stati contratti all'estero e uno per trasmissione sessuale.
Il virus Zika è molto diffuso in Sudamerica, specialmente in Brasile.

Il campione di salto in alto Greg Rutherford, medaglia d'oro a Londra 2012, ha congelato il proprio seme prima della parteciapzione ai giochi di Rio. Questo per evitare che una possibile infezione da virus Zika possa provocare malformazioni nella prole.