Rifiuti indifferenziati e percolato: sequestrata area di 1100 mq a Casoria

E' stata sequestrata ieri un'area di 1100 mq a Casoria, per il mancato rispetto delle norme ambientali e di sicurezza in materia di trattamento e smaltimento dei rifiuti indifferenziati

WhatsApp Share

E' stata sequestrata ieri un’area di 1100 mq a Casoria (Napoli) per il mancato rispetto delle norme ambientali e di sicurezza in materia di trattamento e smaltimento dei rifiuti indifferenziati.

I Carabinieri ed il Corpo Forestale hanno infatti proceduto con gli accertamenti in collaborazione con il personale della Asl Napoli 2 Nord, attraverso cui è stato possibile accertare le irregolarità nel Centro di raccolta differenziata dei rifiuti urbani del Comune di Casoria, situato nella sede di Casoria Ambiente sulla Circumvallazione Esterna. In particolare, i controlli hanno verificato la presenza a terra di griglie adibite alla raccolta delle acque piovane nonché del percolato fuoriuscito dagli scarrabili, nella zona adibita a lavaggio degli automezzi usati per la raccolta dei rifiuti. Nell'area sono stati trovati anche 19 cassoni contenenti rifiuti eterogenei miscelati tra loro, quindi non differenziati, oltre alla scoperta una grossa vasca contenente acqua piovana, percolato ed acque nere.

E' stato richiesto l'intervento dell'Arpac per l'esame delle acque nel vascone. E' al vaglio la posizione di responsabili legali e tecnici della Casoria Ambiente, società che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti per conto del Comune di Casoria, del proprietario dell'area e di dirigenti del Comune.

(ml)