Senza Gorilla e tucani sarebbe difficile combattere il cambiamento climatico

Fortuna che gorilla, scimpanzé e tucani esistono. Loro ci aiutano a combattere il cambiamento climatico

WhatsApp Share

 

Senza gorilla, scimpanzé, tapiri e tucani non solo il mondo sarebbe più triste e meno colorato, ma anche più in difficoltà. Sì, Senza i grandi animali che abitano le foreste tropicali sarebbe molto più difficile contrastare i cambiamenti climatici. Perché? Perché questa fauna contribuisce alla crescita delle foreste, indispensabili per rimuovere la CO2 dall'atmosfera. A dirlo è uno studio internazionale pubblicato sulla rivista Science Advances.

Ci spieghiamo meglio. I grandi animali che vivono le foreste tropicali e che mangiano i frutti contribuiscono a  spargere i semi più grandi, spesso associati alle specie di albero più imponenti e a maggiore densità legnosa, in grado quindi di assorbire e immagazzinare meglio l'anidride carbonica rispetto agli alberi di piccola taglia.

 

‘I grandi mammiferi e uccelli provvedono da soli alla quasi totalità dello spargimento dei semi, ma sono minacciati dalla caccia, dal traffico illegale e dalla perdita di habitat’, spiegano gli esperti. ‘Nel tempo il declino e l'estinzione della megafauna indurrà una perdita delle grandi latifoglie, e questo a sua volta avrà un impatto negativo sulla capacità delle foreste tropicali di immagazzinare carbonio e dunque di contrastare il cambiamento climatico’.

gc